Tappa 04: Da Vetto a Castagneto

6h:30m

La quarta tappa, piuttosto lunga e con un dislivello significativo, si snoda attraverso una serie di splendidi e caratteristici borghi, alcuni pregevolmente conservati, ampissimi panorami e suggestive emergenze paesaggistiche tra cui lo spettacolare sito detto “dei Pizzoni”, raggiungibile da Cereggio con una variante per “Escursionisti Esperti”. Nel borgo di Gottano di Sopra vale una vista il piccolo ma interessantissimo “Museo della civiltà contadina”.

Segnalazioni

  • Tratto infrascato nella salita tra la strada sterrata lungo il torrente Lonza e Gottano di Sotto, con possibili lievi difficolta di orientamento;
  • Tappa priva di luoghi di ristoro (bar e ristoranti) fatta eccezione per Montedello (trattoria) e Castagneto (trattoria con camere).

Descrizione della Tappa

Lasciato l'abitato di Vetto, si affronta subito una breve salita, seguita da un bel tratto di bosco a mezza costa che conduce agli abitati Sole di Sopra e di Sotto, scendendo poi al torrente Lonza; oltre il ponte, si prende a sinistra la strada sterrata e si percorre la valle passando accanto al mulino Gli Oppi (da tempo in totale abbandono); si prosegue poi in salita per i borghi Gottano di Sotto e di Sopra (quest'ultimo assai più interessante), fino a giungere al curioso sito Beata Vergine delle Formiche, oltre il quale ci si immette sul lungo sentiero, parallelo alla strada asfaltata e in quota pressoché costante, fino a Cereggio, altro tipico grazioso borgo. Oltrepassato Cereggio si prosegue per un breve tratto su bella e panoramica strada asfaltata fino ad un bivio sulla destra che con comoda mulattiera conduce al borgo di Taviano, attraversato il quale si prosegue per l'abitato di Camporella e, a tratti ancora su strada asfaltata, al successivo borgo di Montedello, fino a giungere a Castagneto, meta di tappa.

Condividi questa pagina