Tappa 06: Da Succiso Nuovo a Rigoso

5h

Splendida tappa “alpina” che conduce il viandante nell’ambiente tipico dell’alto Appennino, nei pressi del valico del Lagastrello (1198 mt) punto di incrocio tra le province di Reggio, Parma e Massa Carrara posto tra la cima reggiana del Monte Acuto (1785 mt) e quella Parmense del Malpasso (1716 mt), attraversando fresche e ombrose faggete inframmezzate da soleggiate radure con scorci su tutta l’alta Val d’Enza. I numerosi corsi d’acqua, l’ampia distesa lacustre del Lago Paduli ed il più piccolo ma affascinante bacino del Lago Squincio donano al viandante uno straordinario senso di pace e rilassatezza.

Segnalazioni

  • Possibile difficoltà nel guado del torrente Liocca in caso di forte afflusso di acqua.

Descrizione della Tappa

Si lascia Succiso Nuovo dal punto tappa posto presso l’agriturismo “Valle dei Cavalieri” scendendo su strada asfaltata per circa km.1 fino ad un tornante (mt.930) da cui parte il sentiero. Subito si presenta il guado sul torrente Liocca, varcato il quale il percorso continua con tornante e in leggera salita (mt.980) per poi scendere al più facile guado del Rio Scuro. Si raggiunge quindi la strada provinciale, la si percorre per circa mt. 500 per riprendere il sentiero sulla dx entrando a Miscoso (mt.915) presso la chiesa. Si attraversa il paese e di fronte al bar ristorante “La Montanara” si ritrova il sentiero e lo si percorre sulla panoramica Costa Magnano fino ai dossi della Costalta (mt.1172) ai piedi del monte Fugacciaro. Si lascia sulla sinistra il 657B e si prosegue dritti sul S.D.  fino ai pascoli del Lagastrello, toccando un riparo dei pastori eretto nella piana di Spiaggia Bella. Si varca il Rio Canalaccio, si sale fino ad incrociare il sentiero 659 e lo si segue a dx, si scende e si varca il Rio Garzoli raggiungendo una maestà ottocentesca e alfine si giunge al lago Paduli. Arrivati alla diga (mt. 1160) la si percorre, su strada asfaltata, fino al lato opposto poi all’incrocio si prende a sx, in direzione del passo del Lagastrello e dopo circa mt. 100 si prende a dx il sentiero 703C che sale al Lago Squincio (mt. 1240), proseguendo in leggera discesa sul 703 si raggiunge il paese di Rigoso, ove si intercetta la Via dei Linari.

Deviazione

Da Rigoso (PR) è possibile abbandonare il Sentiero dei Ducati e fare rientro a Reggio Emilia percorrendo a ritroso le circa 7 tappe della Via dei Linari oppure, assai più velocemente, raggiungendo Parma con mezzi pubblici delle autolinee TEP e poi in treno Reggio. In bicicletta facile ma lungo rientro per strade asfaltate fino a Quattro Castella (62 Km) o Reggio (84 km).

Informazioni Utili

  • Acqua: fontana in centro a Miscoso e a mt. 50 sulla provinciale alla diga di Lagastrello.
  • Miscoso: bar e ristorante
  • Rigoso: subito all’ingresso del paese Camping Val d’Enza con bar, ristorante, bungalow e piazzole.

Vi preghiamo di segnalare eventuali criticità o proposte di miglioramento dell'itinerario scrivendo a cairesentierodeiducati@gmail.com . Grazie per il vostro aiuto!

Condividi questa pagina