Castello di Canossa – 530 mslm

La rude suggestione delle rovine del castello di Canossa, intrisa dell’eco del drammatico incontro tra il Papa Gregorio VII e Enrico IV, sorge da un picco di arenaria che domina scenografici calanchi.

Rappresenta il simbolo riconosciuto del grande potere conquistato tra X e XII dalla nobile stirpe dei Da Canossa e, più in particolare, dalla contessa Matilde, che qui visse e che fu protagonista delle lotte tra impero e papato, tra cui spicca il celebre episodio dell’”umiliazione” dell’imperatore Enrico IV di fronte al papa Gregorio VII avvenuto appunto a Canossa nell’inverno del 1077. 

Il nucleo originario del castello sembra risalire al Xsec, e in seguito vennero erette due cinte murarie, il monastero e la chiesa di S. Apollonio, oltre a edifici di servizio e magazzini. 

Gli scavi archeologici iniziati fin dall’800 sotto la guida di Don Gaetano Chierici hanno permesso di ricostruire in via ipotetica il complesso canossano, del quale restano oggi pochi, ma suggestivi ruderi. 

Tuttavia, nel corso degli ultimi anni, nuovi scavi stanno riportando progressivamente alla luce tracce importanti dell’antico borgo che doveva sorgere ai piedi della rupe. 

Si visitano i ruderi del castello e il museo nazionale Naborre Campanini ricco di importanti testimonianze storiche e reperti archeologici tra cui una meravigliosa fonte battesimale.

+39 0522 877104
info@castellodicanossa.com
Canossa

Related posts

Sorry, no posts found.

Condividi questa pagina